Progetto per la cura condivisa della città

Il Comune di Bagnacavallo ha iniziato a interrogarsi già dal 2015 sui rapporti fra cittadini e pubblica amministrazione a seguito di numerose sollecitazioni e proposte di collaborazione da parte di cittadini singoli, associazioni e consigli di zona.

Nel 2016, anche alla luce del Bando della Legge 3/2010, ha perciò deciso di attivare un percorso partecipativo per conoscere quali fossero le effettive esigenze e proposte della popolazione e successivamente quale formulazione dare a uno specifico regolamento in materia, che consenta di stipulare patti di collaborazione snelli e operativi

Il processo partecipativo è partito dalle segnalazioni e dalle esperienze delle associazioni e dei cittadini coinvolti nel tavolo di negoziazione e da un seminario, svoltosi il 2 dicembre 2016, sulle buone pratiche di gestione condivisa dei beni comuni. È stato poi avviato un percorso di discussione e attività con i cittadini, con due incontri di laboratorio, passeggiate urbane, un world cafè finale di progettazione partecipata e la Festa della Partecipazione conclusiva.

Il 18 aprile 2017 il Tavolo di Negoziazione ha condiviso una Carta dei beni comuni che è stata presentata, quale documento di proposta partecipata, al Consiglio comunale di Bagnacavallo nella seduta del 2 maggio 2017.

Nella sezione Documenti è possibile scaricare i report delle attività del percorso partecipato.