Patto di collaborazione per la gestione condivisa del Parco delle Cappuccine

Descrizione
A seguito del percorso partecipato Più per Bagnacavallo un gruppo di associazioni e cittadini ha proposto al Comune di Bagnacavallo un patto di collaborazione sperimentale per consentire l’apertura al pubblico del Parco delle Cappuccine, parco urbano da tutti individuato come bene comune della città e rimasto a lungo chiuso.
Il patto di collaborazione prevede che i cittadini svolgano attività di apertura, chiusura, animazione e accoglienza, nonché alcuni interventi di pulizia e piccola manutenzione. L’opera dei volontari è supportata dagli uffici comunali, sia per le attività di accoglienza sia per le manutenzioni, e dalla Polizia Municipale assieme agli assistenti civici per le attività di sorveglianza.
I cittadini nella loro attività di volontariato hanno il supporto di alcuni ragazzi richiedenti protezione internazionale attualmente ospitati sul territorio comunale grazie al bando emesso dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.
Il patto di collaborazione è stato sottoscritto dal Comune di Bagnacavallo e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, Humus Sapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente.



Informazioni sulle attività
L’apertura del Parco delle Cappuccine è sospesa per il periodo invernale. Le attività riprenderanno nella primavera 2018.

Allegati
Patto di collaborazione Parco delle Cappuccine
Delibera 88_2017 approvazione Patto Parco delle Cappuccine