Maggio al Parco delle Cappuccine

Maggio al Parco delle Cappuccine

Riprenderanno mercoledì 2 maggio le attività della gestione condivisa del Parco delle Cappuccine, a Bagnacavallo, che sarà aperto per tutto il mese dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 18.30 grazie ai volontari e alle associazioni che hanno aderito al patto di collaborazione.

Sarà così possibile frequentare il parco per leggere, giocare, rilassarsi, studiare, vivere qualche ora all’aria aperta.

Grazie alla collaborazione con la biblioteca comunale Taroni saranno inoltre promossi due eventi. Sabato 19 maggio alle 10 il parco ospiterà il tradizionale appuntamento mensile con le Letture per crescere per bimbi dai 2 ai 5 anni, mentre venerdì 25 maggio alle 17.30 il Gruppo di Lettura proporrà un aperitivo letterario.

Nell’ambito delle sue attività didattiche, poi, anche la Scuola comunale d’arte Ramenghi frequenterà il parco per alcune lezioni all’aria aperta. Il professor Sanzio Baldini, già docente universitario di gestione del verde urbano e tecnologie forestali, guiderà i giovani alunni nell’osservazione delle varie specie arboree presenti nel parco, che da queste prenderanno spunto per la loro produzione artistica.

Il Parco delle Cappuccine, in via Berti 6, è aperto grazie a un patto di collaborazione sperimentale per la sua gestione condivisa sottoscritto dal Comune di Bagnacavallo e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, HumuSapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente.

Il progetto è frutto del percorso partecipato Più per Bagnacavallo. Chi volesse collaborare con le associazioni e i cittadini per la gestione condivisa del parco delle Cappuccine può contattare l’Ufficio Partecipazione del Comune al numero 0545 280889.

Scarica il volantino

Due nuovi patti di collaborazione

Due nuovi patti di collaborazione

La Giunta comunale di Bagnacavallo ha approvato, nella seduta di giovedì 1 febbraio, due nuovi patti di collaborazione sperimentali con cittadini e associazioni del territorio, frutto del percorso che dal progetto di partecipazione Più per Bagnacavallo porterà all’adozione di un regolamento per la gestione condivisa dei beni comuni.

Il primo patto di collaborazione riguarda la gestione condivisa di un bene immateriale: la sicurezza diffusa nella circolazione stradale con particolare riguardo a pedoni e ciclisti e all’abbattimento delle barriere architettoniche. Il patto, che si intitola A passo d’uomo, è nato dall’unione di più istanze provenienti dal Consiglio di Zona di Bagnacavallo, dai cittadini che hanno partecipato al percorso Più per Bagnacavallo, dalle associazioni e dai sindacati. L’obiettivo è quello di perseguire la sicurezza diffusa nella mobilità di tutte le categorie attraverso interventi concreti condivisi con l’Amministrazione. Strumento per l’applicazione del patto è un tavolo di lavoro che, dopo un primo incontro conoscitivo svoltosi a dicembre, si riunirà due volte all’anno per condividere criticità e possibili soluzioni e interventi. Criticità che potranno essere evidenziate dai cittadini che hanno sottoscritto il patto anche attraverso sopralluoghi.

Il secondo patto di collaborazione è dedicato alla Cura condivisa dei Segni della Memoria di Villanova di Bagnacavallo e coinvolge l’associazione Mercatino della Solidarietà – Riciclare si può. Obiettivi del patto sono mantenere viva la memoria della storia di Villanova attraverso la manutenzione e la valorizzazione dei segni che nel tempo sono stati apposti dalla comunità villanovese, sia in ricordo dei Caduti durante il Fascismo e la seconda Guerra Mondiale sia per altri eventi e ricorrenze, rafforzando così il senso di appartenenza alla comunità e sollecitando le nuove generazioni a conoscere e valorizzare la storia del paese. Fra le attività previste ci sono la pulizia e la piccola manutenzione dei cinque cippi presenti nella frazione, la sistemazione della Rosa dei venti nel parco pubblico e manutenzioni periodiche agli altri Segni della Memoria presenti in paese. Gli interventi saranno eseguiti in accordo con l’Ufficio Tecnico del Comune.

Festa del Parco delle Cappuccine

Festa del Parco delle Cappuccine

Le associazioni bagnacavallesi coinvolte nel progetto di gestione condivisa promuovono per la mattinata di sabato 16 settembre la Festa del Parco delle Cappuccine, rivolta in particolare ai bimbi da 0 a 6 anni e alle loro famiglie.

Si inizierà alle 10 con le letture animate a cura dei volontari del gruppo Girandoleggendo della biblioteca Taroni e dell’associazione Comunicando. Si proseguirà poi con laboratori creativi ispirati alla natura e giochi di una volta nel parco assieme ai volontari delle associazioni che partecipano al progetto.

La mattinata si concluderà con una merenda offerta dalla Pro Loco di Bagnacavallo.

Il Parco delle Cappuccine è aperto anche nel mese di settembre nei pomeriggi di martedì, mercoledì e venerdì, dalle 16 alle 18.30. Resterà chiuso venerdì 29 settembre, giorno di San Michele.

Le aperture sono rese possibili grazie al patto di gestione condivisa sottoscritto dal Comune e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, Humus Sapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente.

Il progetto è frutto del percorso partecipato Più per Bagnacavallo. Chi volesse collaborare con le associazioni e i cittadini per la gestione condivisa del parco delle Cappuccine può contattare l’Ufficio Partecipazione del Comune al numero 0545 280889.

Il parco delle Cappuccine è in via Berti 6 a Bagnacavallo.


 

Parco Cappuccine: orari settembre

Parco Cappuccine: orari settembre

Proseguono anche nel mese di settembre le aperture del Parco delle Cappuccine di Bagnacavallo, rese possibili grazie al patto di gestione condivisa sottoscritto dal Comune e da un gruppo di associazioni.

Il parco sarà aperto nei pomeriggi di martedì, mercoledì e venerdì, dalle 16 alle 18.30 e osserverà un’apertura straordinaria sabato 16 settembre dalle 10 alle 12 per ospitare la Festa del parco, dedicata in particolare ai bimbi da 0 a 6 anni e alle loro famiglie. Durante la mattinata ci saranno letture animate, giochi di una volta e laboratori, tutti ispirati alla natura e all’ambiente del parco.

Il patto di collaborazione sperimentale per la gestione condivisa del Parco delle Cappuccine è stato sottoscritto dal Comune di Bagnacavallo e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, Humus Sapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente.

Il progetto è frutto del percorso partecipato Più per Bagnacavallo. Chi volesse collaborare con le associazioni e i cittadini per la gestione condivisa del parco delle Cappuccine può contattare l’Ufficio Partecipazione del Comune al numero 0545 280889.

Il parco delle Cappuccine è in via Berti a Bagnacavallo.

Parco Cappuccine: orari di agosto

Parco Cappuccine: orari di agosto

Sarà aperto anche nel mese di agosto il Parco delle Cappuccine di Bagnacavallo. Il comitato che coordina le attività della gestione condivisa ha infatti deciso di dare continuità al progetto anche nel periodo estivo, tranne una sosta per Ferragosto, dal 14 al 20.

Il parco sarà aperto nei pomeriggi di martedì, mercoledì e venerdì, dalle 16 alle 18.30, e il sabato mattina, dalle 9 alle 12.

I cittadini volontari e i referenti delle associazioni bagnacavallesi aderenti al progetto stanno inoltre programmando per l’inizio di settembre un momento di festa per far conoscere le possibilità di gioco, svago e riposo che il parco offre.

Il patto di collaborazione sperimentale per la gestione condivisa del Parco delle Cappuccine è stato sottoscritto dal Comune di Bagnacavallo e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, Humus Sapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente.

Il progetto è frutto del percorso partecipato Più per Bagnacavallo. Chi volesse collaborare con le associazioni e i cittadini per la gestione condivisa del parco delle Cappuccine può contattare l’Ufficio Partecipazione del Comune al numero 0545 280889.

Il parco delle Cappuccine è in via Berti a Bagnacavallo.

Parco Cappuccine: gli orari di luglio

Parco Cappuccine: gli orari di luglio

Cresce l’attività del progetto di gestione condivisa del Parco delle Cappuccine di Bagnacavallo, e aumentano anche i volontari, così già da sabato 1 luglio accanto ai tre pomeriggi di apertura inizialmente previsti sarà introdotta l’apertura il sabato mattina, dalle 9 alle 12.
Il parco sarà poi aperto sempre nei pomeriggi di martedì, mercoledì e venerdì ma dalle 16 alle 18.30.

Scarica il volantino

Oltre al servizio di apertura e chiusura, durante il mese di giugno i cittadini volontari e i referenti delle associazioni bagnacavallesi aderenti al progetto hanno svolto diverse attività di giardinaggio. I volontari sono affiancati nelle loro attività da alcuni ragazzi richiedenti protezione internazionale attualmente ospitati sul territorio comunale che svolgono un servizio di volontariato nel parco grazie al bando emesso dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Il patto di collaborazione sperimentale è stato sottoscritto dal Comune di Bagnacavallo e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, Humus Sapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente.

Il progetto è frutto del percorso partecipato Più per Bagnacavallo. Chi volesse collaborare con le associazioni e i cittadini per la gestione condivisa del parco delle Cappuccine può contattare l’Ufficio Partecipazione del Comune al numero 0545 280889.

Il parco delle Cappuccine è in via Berti a Bagnacavallo.

Per informazioni:
0545 280889
partecipazione@comune.bagnacavallo.ra.it
www.piuperbagnacavallo.it
fb @piuperbagnacavallo

Domenica 21 conosciamo la città

Domenica 21 conosciamo la città

Domenica 21 maggio si terrà Conosciamo la nostra città, il secondo dei due appuntamenti dell’iniziativa Prendiamoci cura del bello della città, promossa da numerose associazioni bagnacavallesi e dedicata a quanto di bello Bagnacavallo può offrire, con uno sguardo rivolto alla cura di luoghi pubblici e beni comuni come parchi, piazze ed edifici di pregio.

Dopo la pulizia degli spazi verdi che si è svolta il 23 aprile, domenica 21 maggio i cittadini di Bagnacavallo potranno andare alla scoperta di alcuni luoghi solitamente non accessibili al pubblico o poco conosciuti.

In mattinata, dalle 10 alle 11.30, l’architetto Sandra Galegati effettuerà una visita guidata all’area di via Baracca e del Castellaccio, la più imponente costruzione fortificata della città risalente al XV secolo. Si visiteranno i locali più interessanti del palazzo e il giardino.

Il pomeriggio sarà invece dedicato alle bellezze e particolarità di una delle strade più suggestive del centro storico: via Garibaldi, parte importante dell’antica via Maestra.

La visita guidata itinerante, a cura di Carlo Polgrossi, partirà alle 15 sotto il porticato della chiesa del Suffragio in via Trento Trieste, per proseguire soffermandosi davanti ad alcuni dei luoghi più significativi di via Garibaldi: dalla duecentesca Torraccia al complesso dell’ex convento di San Giovanni, fino a raggiungere il seicentesco Palazzo Tesorieri, corpo principale di quello che era l’antico convento delle Clarisse.

Infine, alle 17.15, l’architetto Cristina Angeli guiderà la visita a Palazzo Massari, imponente edificio costruito alla fine del Seicento: i visitatori avranno accesso all’ingresso, alle più significative sale interne e alla corte.
Per le visite è necessaria la prenotazione (fino a esaurimento posti) al numero 333 9151946.
Prendiamoci cura del bello della città è un’iniziativa organizzata da Coordinamento per la pace Bagnacavallo e Legambiente Circolo A. Cederna assieme a Pro Loco Bagnacavallo, Consiglio di Zona di Bagnacavallo, Lestes, Bagnagas e Cercare la Luna, con il patrocinio del Comune e del progetto Più per Bagnacavallo.

Aperto il parco delle Cappuccine

Aperto il parco delle Cappuccine

Hanno preso servizio martedì 9 maggio i volontari che consentono l’apertura al pubblico del Parco delle Cappuccine. Grazie al progetto sperimentale di gestione condivisa, il parco èaperto nel mese di maggio nei pomeriggi di martedì, mercoledì e venerdì, dalle 15 alle 18.

Ulteriori aperture saranno concordate in base alla disponibilità dei volontari, che dopo queste prime settimane di sperimentazione condivideranno il calendario per i mesi successivi.

I cittadini nella loro attività di volontariato avranno il supporto di alcuni ragazzi richiedenti protezione internazionale attualmente ospitati sul territorio comunale grazie al bando recentemente emesso dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Il patto di collaborazione prevede che i cittadini svolgano attività di apertura, chiusura, animazione e accoglienza, nonché alcuni interventi di pulizia e piccola manutenzione. L’opera dei volontari sarà costantemente supportata dagli uffici comunali, sia per le attività di accoglienza sia per le manutenzioni, e dalla Polizia Municipale assieme agli assistenti civici per le attività di sorveglianza.

Il patto di collaborazione è stato sottoscritto dal Comune di Bagnacavallo e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, Humus Sapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente.

Il progetto è frutto del percorso partecipato Più per Bagnacavallo. Chi volesse collaborare con le associazioni e i cittadini per la gestione condivisa del parco delle Cappuccine può contattare l’Ufficio Partecipazione del Comune al numero 0545 280889.

Il parco delle Cappuccine è in via Berti a Bagnacavallo.

Scarica il volantino